L’aceto di mele: alimento e integratore naturale

aceto di mele

L’aceto di mele è una sostanza acida ottenuta dalla fermentazione del succo di mela. Ha un colore mielato e delicato con un odore forte così come il suo sapore. Data l’estrema delicatezza che presenta viene molto utilizzato in cucina per esaltare gli aromi senza che essi vengano coperti. E’ ricco di sali minerali e contiene una presenza significativa di zuccheri, tannini, acidi e oligoelementi. Ad esso vengono riconosciute proprietà tonificanti e remineralizzanti; presenta inoltre buone quantità di potassio e sembra essere utile anche per favorire la fissazione del calcio nelle ossa in quanto migliora il suo assorbimento e per prevenire o alleviare i disturbi causati da artrite, artrosi e rigidità muscolari. E’ inoltre un riequilibrante dell’acidità naturale della pelle e dei capelli andando a ricondizionare, a livello del cuoio capelluto, la superficie cheratinica. Il suo largo impiego prevede che esso venga utilizzato come dissetante e riequilibrante idrico; mescolando uno o due cucchiaini in un bicchiere d’acqua si ottiene una bevanda che va a placare la sete dovuta a delle temperature molto calde oppure ad alimenti troppo salati. L’aceto di mele è indicato per bambini, anziani o persone sotto sforzo fisico proprio per le quantità di minerali che contiene in modo da avere azione remineralizzante. Una miscela molto efficace può essere preparata con un bicchiere d’acqua nel quale vengono mescolati due cucchiaini di aceto e un cucchiaio di miele naturale. Come accennato prima, gli utilizzi sono molteplici anche nella cosmesi in particolare nella cura dei capelli, dei denti e della pelle: applicato dopo il lavaggio dei capelli ne ristabilisce il tasso di acidità andando a ripristinare l’eccesso di produzione di sebo, forfora e prurito; invece due o tre cucchiai di aceto di mele nell’ultimo risciacquo favoriranno la pettinabilità e la lucidità della chioma. Utilizzato anche nel rendere i denti più resistenti alla carie. Sciacquare e spazzolare i denti con l’aceto di mele (attenzione a non farlo troppo spesso!) li rende bianchi e può prevenire la formazione del tartaro. Nella cura delle palle l’aceto di mele può diventare un prezioso alleato ripristinandone il giusto pH attraverso un picchiettamento con un batuffolo di cotone, inoltre un buon bagno tonificante può essere fatto aggiungendo nell’acqua della vasca da bagno un bicchiere di aceto restando immersi per un quarto d’ora. In cucina, oltre ad essere un ottimo condimento per insalata e verdure si presta ad essere impiegato nella conservazione degli alimenti; a tavola può sostituire il limone come condimento e può essere utilizzato per rendere più digeribile la frittata spruzzato sopra ad essa al momento di servirla oppure per preparare maionese e piatti con verdure in agrodolce.

 

Dott.ssa Lucia D’Anzi – biologa nutrizionista

 

Dott.ssa Lucia D'Anzi
Informazioni su Dott.ssa Lucia D'Anzi 68 Articles
Sono la dottoressa D’Anzi Lucia. Ho conseguito il 24 marzo 2015 la laurea magistrale in Biologia (Federico II, Napoli) con indirizzo in biologia della nutrizione che è stata da sempre la mia passione; lavoro infatti come biologa nutrizionista presso un mio studio professionale e seguo continuamente corsi di formazione e di aggiornamento nell’ambito della nutrizione oltre che della biologia in tutte le sue sfaccettature. Ho superato l’esame di stato per l’abilitazione alla libera professione di biologo e sono ufficialmente iscritta all’albo professionale. Attualmente sto seguendo il master di II livello in “dietetica e nutrizione” presso l’università Cattolica del Sacro Cuore dove svolgo anche un tirocinio presso il policlinico Gemelli. Precedentemente ho già svolto tirocinio clinico presso l’azienda ospedaliera A.O.R.N. Cardarelli di Napoli in qualità di nutrizionista; in qualità di biologa ho invece svolto un tirocinio annuale di tesi magistrale in chimica organica presso il complesso universitario di Monte Sant’Angelo, Fuorigrotta (facoltà degli studi di Napoli Federico II).

Sei il primo a commentare

Lascia un messaggio

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*