Oggi è la festa dei nostri cari Amati Nonni!!!!

 

Oggi è la festa dei nonni, dei cari amati nonni ed il fiore che la rappresenta è “ Non ti scordar di me”!!!

Fiori che ci dicono di “Non dimenticarci di loro”, figure molto importanti per i nipoti e che attualmente svolgono un ruolo di aiuto e sostegno all’interno dei nuovi nuclei familiari creati dai loro figli!!!

 

Le scuole organizzano lavoretti da consegnare ai propri nonni e tutti i territori   organizzano manifestazioni, per ricordare una festa ancora poco diffusa, a mio parere!! Da evidenziare l’evento del comune di Brusciano in piazzetta XI settembre dalle 18:00, dove ci saranno controlli medici gratuiti, animazione per nonni e nipoti e tanto altro da scoprire!!!!

Mi ha colpito anche la pubblicità dell’Amplifon di questi giorni…..nipoti che motivano i loro nonni, abbracciandoli forte e con parole dolci, a provare l’apparecchio e a fare una consulenza gratuita per l’udito!!!

Il ruolo dei nonni oggi nelle famiglie

I nonni si prendono cura dei loro nipoti, quando i figli lavorano, trascorrendo momenti di gioco, di apprendimento (facendo i compiti insieme), di insegnamenti importanti che tramandano.

Quante storie potrebbero raccontare sulla loro vita, immaginandoli giovani, piccoli in momenti storici diversi dal nostro e conoscendo e recuperando valori ormai perduti o dimenticati!!!!!

Citando Papa Francesco: «La vecchiaia è la sede della sapienza della vita» di cui dovrebbero cibarsi le nuove generazioni.

Purtroppo, nella società odierna, sostengono economicamente figli e nipoti in netta difficoltà, 1,5 milioni di nonni regolarmente e 5,5 milioni saltuariamente………….. una famiglia su tre vince la crisi economica grazie a loro!!!!

In situazioni di genitori adolescenti o separati, diventano per i loro nipoti, il genitore assente, un punto di riferimento emotivo e stabile in una situazione familiare critica. Nella mia esperienza clinica, ho visto vari casi del genere, dove il paziente viveva il lutto di un nonno con la stessa intensità e sofferenza della perdita di un genitore.

Nei corsi di preparazione alla nascita o gruppi di sostegno alla genitorialità, ho sempre dedicato molto tempo al rapporto tra genitori e nonni, contrassegnato spesso da discussioni per la mancanza di regole da parte dei nonni i quali, “Viziano e non dicono mai no”. In tale occasioni ho sempre ricordato ai genitori che i primi a dare le regole e a farle rispettare devono essere loro, prendendosi la loro responsabilità genitoriale, ed ho sempre consigliato di spiegare con calma ai parenti cosa non possono fare i loro figli, anche con un bel decalogo di regole da lasciargli in loro assenza….ovvero di dare loro le istruzioni su come educare i loro figli!!!! Fondamentale è anche porsi in una posizione di ascolto rispetto ai loro consigli nati da una maggiore esperienza, prendendosi il giusto per valutare consa accettare o no, con la propria testa!!

Con un dialogo sereno e tranquillo è possibile avere una comunicazione costruttiva e sana, ma soprattutto….far comprendere all’altro quali sono le nostre esigenze e quanto è importante per noi genitori le richieste che stiamo facendo!!!! Inoltre ho sempre evidenziato quanto i nonni siano un risorsa per la famiglia, sia nella fase della gravidanza che dopo la nascita.

Il mio invito però, è a non dimenticarsi di loro, quando a causa di una malattia hanno difficoltà a camminare o sono allettati, e di conseguenza hanno bisogno di essere accuditi…in questi casi ricordate tutti i sacrifici che hanno fatto per voi da bambini, adolescenti ed adulti!! La vita è una giostra che gira e a turno, qualcuno della famiglia ha bisogno di aiuto!!Avvalersi di personale medico e sanitario specifico, di una persona che in vostra assenza si prenda cura di loro, di consigli da parte degli esperti potrà aiutarvi e liberarvi dalla tensione e dallo stress e creare un rapporto più sereno con loro!!!

Lo psicologo americano Preston nel suo libro dal titolo “Come comunicare con anziani difficili” offre consigli importanti, come quello di usare pazienza e compassione, comprendendo anche le loro difficoltà quotidiane, di chiedere invece di ordinare, di ascoltare e dare sempre una possibilità di scelta, senza imporre le idee o, davanti a scelte obbligate, spiegare le motivazioni con calma.

In questo modo sarete anche un esempio positivo, altruistico per i vostri figli che impareranno ad amare le persone per quello che sono, in modo incondizionato.

Auguro a tutti buona festa dei nonni, trascorsa con tutta la vostra famiglia, ricca di amore, gratitudine e affetto!!!

Dr.ssa Annalisa Allocca Psicologa Clinica e di Comunità

 

Libri consigliati

Zanatta A.L. ,2013, “I nuovi nonni.” ,Il Mulino, Bologna

Saraceno C., 2011. “Nonni e nipoti”, in Il secolo degli anziani (a cura di Golini A., Rosina A.), Il Mulino, Bologna

Attias-Donfut C., Segalen M., 2005.,”Il secolo dei nonni – la rivalutazione di un ruolo”, Armando editore

 

 

 

Informazioni su Dr.ssa Annalisa Allocca - Psicologa 27 Articles
Psicologa Clinica e di Comunità, specializzanda presso l’IGAT di Napoli “ Scuola di Specializzazione in Psicoterapia della Gestalt e Analisi Transazionale” In diversi anni di attività ho collaborato con vari enti associativi ed istituzionali in progetti rivolti a famiglie disagiate, adolescenti a rischio e diversamente abili, organizzato seminari e convegni su tematiche di vario genere e condotto corsi di preparazione alla nascita e di sostegno alla genitorialità. Inoltre ho maturato esperienza in yoga della risata presso l’istituto penale per minori di Napoli che ha sede a Nisida fino a diventare leader in tale disciplina. Attualmente svolgo attività privata consistente in sostegno psicologico individuale, di gruppo e di coppia rivolto ad adulti, adolescenti, bambini e genitori, collaboro con la Clinica Santa Patrizia nel protocollo SICOB per la valutazione psicologica del paziente obeso candidato alla chirurgia bariatrica e conduco gruppi motivazionali alla dieta, antistress e di sostegno alla genitorialità.

Sei il primo a commentare

Lascia un messaggio

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*