Stanchezza e dieta

stanchezza

In questo periodo così ricco di impegni può capitare di sentirsi stanchi e affaticati, anche la dieta può darci un aiuto.

Può capitare di alzarsi dal letto già stanchi, di sentirsi assonnati per tutto il giorno e poi avere un sonno irrequieto la notte, il principale responsabile della stanchezza cronica è lo stress.

Occorre , ovviamente, escludere alcune cause patologiche che hanno tra i sintomi la stanchezza cronica, una volta stabilito, con il medico, che si tratta di una stanchezza dovuta ad un sovraccarico di impegni occorre correre ai ripari.

Ovviamente, se possibile, il primo passo sarebbe ridurre il carico di cose da fare e cercare di ritagliarsi qualche ora per sé, inoltre il sonno è spesso disturbato per un uso eccessivo di caffè durante la giornata e di alcolici la sera per rilassarsi.

Il primo passo per recuperare un sonno più sereno è quello di  moderare il consumo di sostanze eccitanti come caffè e alcolici durante la giornata.

Un altro modo per evitare la stanchezza dopo pranzo è quello di scegliere un pasto leggero considerato che questa stanchezza è dovuta, in primo luogo, allo sforzo che l’organismo fa per digerire un pasto eccessivamente ricco di grassi e caratterizzato da porzioni abbondanti.

Quindi si può scegliere un primo piatto con pasta integrale, se possibile, o riso sempre integrale, condito con pomodori o ortaggi e verdure, un secondo con carni e pesci magri e verdure alla piastra o al vapore. Chi nella pausa pranzo mangia al bar può orientarsi su una insalata accompagnata ad un panino, se possibile tostato, e piatti misti alla piastra.

Ci sono, poi, dei piani alimentari che possono essere utilizzati per migliorare la qualità del sonno e quelli che si chiamano cicli circadiani che sono caratterizzati dalla scelta di determinati alimenti come semi di zucca e frutta secca che danno energia nelle ore in cui si deve stare svegli e alimenti ricchi in triptofano come legumi, formaggi, uova e cereali integrali per conciliare il sonno.

Dott.ssa Laura Paone

Dott.ssa Laura Paone
Informazioni su Dott.ssa Laura Paone 23 Articles
Nel 2015 ho conseguito la Laurea in Biologia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. Durante il percorso di studi ho scelto il curriculum specifico di Biologia della Nutrizione approfondendo la mia preparazione sulle principali discipline del campo tra cui fisiologia, fisiologia della nutrizione avanzata, nutrizione applicata, chimica degli alimenti, biochimica degli alimenti e radicali liberi. In seguito al conseguimento della Laurea ho scelto di approfondire la mia preparazione seguendo il corso ECM della Scuola di Nutrizione Salernitana sulla Nutrizione Classica e Moderna che mi ha permesso di elaborare approcci differenti per le differenti casistiche. Nello stesso anno ho ottenuto l’abilitazione all’esercizio della professione. Attualmente svolgo la professione di biologo nutrizionista in ambito privato senza tralasciare la divulgazione e il continuo aggiornamento.

Sei il primo a commentare

Lascia un messaggio

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*